GIUSEPPE UNGARETTI

DOVE LA LUCE

Come allodola ondosa

Nel vento lieto sui giovani prati,

Le braccia ti sanno leggera, vieni.

Ci scordiamo di quaggiu’,

E del male e del cielo,

E del mio sangue rapido alla Guerra,

Di passi d’ombre memori

Entro rossori di mattine nuove.

Dove non muove foglia piu’ la luce,

Sogni e crucci passati ad alter rive,

Dove e’ posata sera,

Vieni ti portero’

Alle colline d’oro.

L’ora constant ,liberi d’eta’,

Nel suo perduto nimbo

Sara nostro lenzuola.

نظرات ...